venerdì 29 luglio 2016

venerdì 29 luglio 2016

Tutorial con la Thing-A-Ma JIG Deluxe!!!

Buongiorno fanciulle,



per accontentare quanti me l'hanno richiesto, è ora on line il video che spiega come usare la tavola Thing-A-Mag JIG.

Basta del filo metallico di vostra scelta e tanta tanta fantasia.



Provare per credere!!!









Ciao

PB

lunedì 25 luglio 2016

lunedì 25 luglio 2016

La semplicità che cattura lo sguardo.

Diciamoci la verità, a volte non serve avere chissà quale particolare perché venga catturato lo sguardo.
Il più delle volte sono le cose semplici, quelle che nell'insieme fanno la differenza.




Prendete ad esempio questi ciondoli... sono semplici eppure si fanno notare proprio per il loro essere normali.
Due cabochon in vetro Occhi di gatto, chi conosce questa lavorazione, sa dei riflessi che emana muovendone la pietra. Un castone che lascia spazio alla pietra, ma che arricchisce la creazione.
Una catena in alluminio ed il gioco è fatto.

Vi piacciono? Io li trovo stupendi!

Ciao fanciulle!

PB



giovedì 12 maggio 2016

giovedì 12 maggio 2016

Lavorare i metalli

Nonostante la settimana grigia e molto piovosa, nonostante il mal di testa di questa mattina, non volevo lasciarvi sole.... e oggi vi mostro tre lavori semplicissimi che ho fatto qualche settimana fa.

Mi piace molto lavorare i metalli, ma io non faccio cose astruse o particolari, amo sempre la parte semplice della vita e così è anche per i miei lavori.
Da ex orafa quale sono, so come maneggiare, tagliare, forare e limare, nonostante gli anni trascorsi, è come andare in bicicletta....

Alluminio.
Me ne sono innamorata, per tante ragioni.
E' tenero, fresco, facile da lavorare, delicato e malleabile. Con la lamina in alluminio ho fatto diversi orecchini, questo in foto fa parte della collezione Bagliori (la potete trovare sulla mia pagina Facebook https://www.facebook.com/PreziosiBijoux/?ref=bookmarks ).
E' un semplice disco di alluminio sagomato a mano e texturizzato a martello. E' accompagnato da uno splendido cuore in cristallo Swarovski azzurro dai mille riflessi.
All'orecchio risulta essere leggerissimo ma vistoso, delicato e tintinnante.



Ottone.
In onestà vi dico.... che non ho fatto moltissimo con l'ottone, ma il risultato di questi orecchini mi ha sorpresa molto. Ho bombato a martello un disco di ottone e sono nati questi orecchini. Anche loro in abbinamento al cristallo Swarovski, che impreziosisce la creazione.
Una perla dorata, un bicono aurora boreale, sempre nei toni dell'oro. La lamina è stata inoltre satinata a mano per questo effetto "polvere".


Rame.
Beh questo è il più popolare tra i metalli lavorati, specie tra le creative. C'è chi ne fa davvero un'arte.
Io ho deciso di lasciarlo semplicemente tondo, texturizzato a martello per dei riflessi diversi e con il volo di due piccole farfalle in cristallo Swarovski. Cristallo e peridoto.
La monachella è fatta a mano con filo metallico in rame, ovviamente.
Diciamo che trovo il rame leggermente più "duro" da modellare, ma comunque con ottimi risultati.



E voi? Quale metallo preferite?

Ciao PB

venerdì 6 maggio 2016

venerdì 6 maggio 2016

Accendete il forno!!!!

Oggi, carissime amiche,

vi delizio con una ricetta "al volo", di quelle che aiutano a svuotare il frigo, una ricetta libera insomma.

Vi dico cosa ho usato io!

Ingredienti:

Un rotolo di pasta sfoglia (se siete bravissime, preparatela voi!!!)
1 peperone (io ne ho usato mezzo giallo e mezzo rosso.... si il colore è fondamentale!
2 aglio porro (potete usare tranquillamente la cipolla, lo scalogno ma il suggerimento che vi do è....mettetene tanta!!!! Beh se vi piace, ovvio!)
3 zucchine novelle (piccole, tenere e croccanti)
Formaggio a piacere, io ho usato la fontina che avevo in frigo e della mozzarella in fette.
2 uova
sale
olio qb
aglio in polvere.


Cominciamo? bene.... accendete il forno a 200° ventilato!

Ok... allora, tagliuzzate a fettine sottili la cipolla e le zucchine, a cubetti il peperone. In una pentola antiaderente mettete due cucchiai d'olio d'oliva extravergine (ovviamente potete usare quello che preferite...) una spolverata di aglio in polvere. Salate e aggiungete mezzo bicchiere d'acqua.
Le verdure devono appassire ma non cuocersi troppo. Devono rimanere croccanti. Per un risultato ottimale io ho messo la fiamma alta e ho fatto si che si asciugasse l'acqua in fretta, in modo che il tutto non risultasse "lesso". L'olio e l'aglio in polvere daranno al tutto un sapore strepitoso!


Ecco, questo è l'aspetto che dovrebbero avere una volta cotte. Io le ho fatte saltare per circa 15 minuti, non di più.

Ora foderate una teglia da 30 cm con la carta da forno (io ho utilizzato quella in dotazione con il rotolo di pasta sfoglia) ovviamente se preferite una torta salata più alta, vanno bene anche altre misure e dimensioni, a voi la scelta!
Stendete ora la pasta sfoglia e foratela sul fondo con una forchetta.


Adesso tocca al formaggio, tagliatelo a cubettini. Come vedere io ho due falchetti che attendono che mi "cada" qualcosa.... 
Una volta cubettato il formaggio, cospargetelo sulla pasta sfoglia "nuda".


Sbattete le due uova in una ciotola e uniteli al composto di verdura. Mescolate bene e rovesciate tutto sulla vostra teglia livellando bene con il cucchiaio di legno.


Voilà! il risultato dovrebbe essere questo.
Se avete delle velleità artistiche come me (ahahahahah) con la mozzarella in fette, potete fare dei disegni, il senso comunque è di mettere la mozzarella sopra!

Visto che bei colori?


Ora in forno!!!! Per 10 - 13 minuti, finché non vedere il tutto con un bel colore dorato.


Come potete vedere le mie velleità artistiche sono scomparse!!!! Ahahahaha!!!
Comunque nella mia cucina c'è un profumo che non vi dico....

Provate provate!!!

Un bacione e buon fine settimana!
PB




mercoledì 27 aprile 2016

mercoledì 27 aprile 2016

Settimana di corsa!


Buongiorno amicucce,

la scorsa settimana ho dato buca, lo so, ma c'è un motivo!!!

Chi mi sta seguendo nei vari social, sa già che questo fine settimana avrò il mio primo mercatino.
Essendo il primo, per l'appunto, non ho idea di cosa aspettarmi, per cui sono settimane che cerco di organizzarmi al meglio.

Che il punto non è tanto i bijoux, ma quanto la presentazione e come vorrei consegnarlo a chi decide di acquistare qualche pezzo.
E così ho fatto buste, tag, prezzi e ovviamente gioielli nuovi e colorati per la primavera e l'estate.

La scorsa settimana per varie vicissitudini, non sono riuscita a fare molto e senza che me ne accorgessi, sono arrivata a 3 giorni dall'evento e non mi sento né pronta né organizzata.

E' un bel problema!

Stamattina quindi, sveglia presto e ho provato a esporre sul mio tavolo in cucina, una parte di quello che metterò al mercatino, per vedere l'effetto complessivo.
Ovvio che ci sarà una tovaglia, degli espositori, tutte le etichettine timbrate. Però ho abbastanza cose da non dover fare gli straordinari sabato notte....

Inizialmente doveva venire con me un'amica che però ha avuto un "problema" e quindi ho dovuto chiedere alla mia mamma, a mia cugina e a mio marito (pover'uomo chissà quanto si romperà le palle!!!) non tanto per la compagnia, ma dal momento che il mercatino sarà dalle 10 alle 19, tempo avrò bisogno di andare a fare una pipì, prima o poi!


Così in questi 3 giorni sto cercando di concentrare più lavoro possibile e per quanto io cerchi di arrivare preparata, sono certa che qualcosa mi mancherà.... alla fine è un mercatino, non questione di vita o di morte no?

Se qualcuna di voi è della zona e fosse interessata all'evento, queste sono le locandine con il programma.

Vi aspetto!!



Un bacione PB

martedì 12 aprile 2016

martedì 12 aprile 2016

Scegli il lavoro giusto!

Quando, durante l'ultimo anno delle scuole medie, si deve decidere cosa fare da grandi, trovo sia un crocevia essenziale nella vita di un essere umano. In pratica devi decidere COSA NE SARA' del tuo futuro, cosa diventerai, che lavoro farai e se sarai una persona felice e di successo (e non è detto che una cosa sia strettamente legata all'altra ovviamente).

Ci sono ragazzini che già sanno cosa vogliono, che nascono con un'attitudine che è già chiara fin da piccini, ma ce ne sono altri, che sono la maggior parte, che non hanno nemmeno capito di essere al mondo, figuriamoci se hanno chiaro cosa vogliono fare da adulti.
Che poi, alle medie, mica lo sai che diventerai un adulto un giorno, che dovrai pagare le bollette e lavorare, quelle sono cose che fanno mamma e papà... tu al massimo vai a scuola e ti sbatti per il compito di matematica.

Il punto è che in verità, tutti diventiamo grandi (almeno anagraficamente parlando) e quindi siamo costretti a prendere decisioni e una via.
Ecco.... farlo alle medie è presto. Si certo, lo so che non si può aspettare, ma quanti sbagliano percorso?

Io ho sbagliato!

Mi rendo conto, oggi alla soglia dei 42 anni, che ho proprio toppato nella scelta della scuola che ha poi segnato tutta la mia vita lavorativa. Non sapevo all'ora quali sarebbero state le mie attitudini, cosa mi sarebbe davvero piaciuto fare, cosa sarei stata davvero brava a fare. La mia scelta è ricaduta sulla scuola che al tempo andava per la maggiore, che andava di moda, diciamo. Il mercato del lavoro negli anni '90 cercava impiegate amministrative e ragioniere, e quindi? Andiamo a fare "ragioneria"!!!

Niente è mai stato più lontano dalle mie reali inclinazioni e capacità, e così mi ritrovo a rimpiangere di non aver fatto le magistrali e poi lettere, perché ero (e sono) brava a scrivere e ad insegnare, perché avrei avuto la pazienza di farlo.
E poi sono una creativa, quale creativa può avere l'attitudine alla contabilità????
Per un istante, negli ultimi anni, ho avuto modo di "scappare" dal loop dei lavori amministrativi e contabili, facevo un lavoro che adoravo e per cui, ho scoperto, ero davvero portata: commerciale e marketing.
Purtroppo, una volta fallito questo posto di lavoro, non avendo una reale preparazione in questo campo e la logica necessità di trovare lavoro, sono ricaduta sul solito lavoro. Incastrata di nuovo e, temo, senza modo di riemergere e cambiare strada.
Posso farlo, certo, ma non mi piace, non m'interessa..... lo faccio per 4 ore al giorno, per dar modo alla me stessa creativa, di impegnare le ore restanti per fare questo....






Ciao PB

venerdì 8 aprile 2016

venerdì 8 aprile 2016

Tutorial Tag porta bijoux!

Buongiorno a tutti e buon venerdì.

On line trovate il mio video tutorial facile facile.
Oggi vi mostro come far da voi i tag per orecchini, collane e bracciali.

Una creazione acquista valore se presentata nel giusto modo, in commercio potete trovare un sacco di cartoncini già pronti per questo scopo, ma volete mettere la soddisfazione di dire "qui è tutto fatto a mano?".

Certo, sono elementari e molto semplici, ma chi mi conosce sa che io sono proprio per la semplicità.

COSA VI SERVE:

- cartoncino del colore che preferite, grana 200, meglio 220;

- righello;

- matita;

- cutter o forbice;

- colla (mi raccomando non troppo liquida) o biadesivo se preferite;

- decorazioni o timbrini di vostro gusto.

Ovviamente le misure che io vi do nel video, sono "a misura" delle mie creazioni, voi dovrete adattarle alle vostre, se lo ritenete necessario.

Se provate a fare questi tag, mandatemi una foto all'indirizzo preziosib@gmail.com e magari nel prossimo video le mostrerò....


Forza! Al lavoro!






Ciao

PB
 

Preziosi Bijoux Copyright © 2011 Design by Ipietoon Blogger Template | Ugg Boots Sale | web hosting