venerdì 25 novembre 2011

venerdì 25 novembre 2011

Cuciniamo insieme....

Che dovete sapere, care amiche creative, che in abbondanza di tempo (e una volta capitava) ero anche una discreta donna di cucina, non so come sia che crescendo il tempo si è ridotto.
Ad ogni modo, domenica scorsa ho fatto un piatto tipicamente pugliese. La ricetta mi è stata data diversi anni fa, dalla migliore amica di mia madre, originaria da Bari, ma che abita vicino a noi da ormai 30 anni.
La ricetta è veramente semplice, ma che fa la sua bella figura.
Vi avviso già che io non sono donna da peso... ossia, non vi metterò i grammi precisi di ogni ingrediente, per il semplice motivo che io faccio tutto ad occhio e se volete un consiglio... fatelo anche voi.
Impossibile sbagliare!

Oggi cuciniamo...Polpette con il sugo!

Mettete innanzi tutto un battuto di aglio e prezzemolo a dorare in una pentola abbastanza capiente con del buon olio d'oliva... Il profumo che si sprigionerà, vi farà venire una gran fame! Garantito! Quando il battuto sarà dorato, aggiungete un vaso e mezzo di passata di pomodoro (ho dimenticato di inserire la foto uffi!). Ovviamente la quantità dipende da voi, ma vi consiglio che il pomodoro sia sufficiente a far affondare le vostre polpettine. Aggiungete al sugo una generosa presa di sale e mezzo cucchiaino di zucchero.


E' il momento degli ingredienti... allora... del macinato fresco, io uso il macinato misto, ma niente vi vieta di prenderlo solo di maiale o solo di vitello, mia madre le fa anche col macinato di pollo, quindi davvero siete libere di spaziare. La quantità dipende da quante polpette volete fare, io viaggio sempre sui 3/4 hg.
Due uova, due cucchiai abbondanti da minestra di pecorino romano, o sardo, purchè sia salato, un battuto di aglio e prezzemolo, e del pan grattato, all'incirca un bicchiere, un bicchiere e mezzo. Ovviamente sale q.b.


Mescolate tutti gli ingredienti nell'ordine: macinato-battuto-uova-formaggio. A questo punto con un cucchiaio di legno, mescolate bene il composto. Farete un po' di fatica magari, ma fate in modo che venga tutto amalgamato. A questo punto bisogna aggiungere il pan grattato. Vi suggerisco di aggiungerne due cucchiai alla volta perchè il pane ha lo scopo di asciugare il composto. Ovviamente se al composto si aggiunge troppo pane, si asciuga troppo e rischiate che le polpettine, appena dentro al sugo, si disintegrino. Vabbè in quel caso otterreste un ragù saporito!!! Ahahaah!

Una volta pronto il composto, togliete anelli e braccialetti, lavate bene le mani e cominciamo ad arrotolare delle prese di composto tra le mani, fino a formare la classica polpettina.
Nella foto qui sotto, vedete due misure di polpettine. La misura corretta è quella più piccolina. Purtroppo il mio futuro marito ha espressamente chiesto delle polpette enormi e per accontentarlo ho fatto la seconda misura, che non è ancora come lui la voleva ovviamente (avevo pensato di fare un'unica polpettona con tutto il composto, ma non entrava nella pentola ahahahahah!!!), ma che per accellerare la cottura, non si possono fare polpette grosse come una palla da tennis...


Mano a mano che fate le polpette, gettatele nel sugo, che nel frattempo si sarà scaldato per bene e starà sobbollendo. Fate in modo che le polpette siano tutte immerse e date una delicata mescolata con un cucchiaio di legno.
I tempi di cottura variano a seconda della misura della polpetta, ma in un'ora solitamente è tutto pronto.


Questo è il risultato!
Ad onor del vero, la foto l'ho rubata dal web, purtroppo eravamo così affamati che ho dimenticato di fare la foto al mio piatto ahahahaha.

Suggerimento: servite le polpette con riso bianco bollito o con della buona e classica pasta.
A polpette finite, vi rimarrà un sugo al pomodoro delizioso, con tutti gli aromi rubati alla carne e agli ingredienti, vi consiglio di fare un'abbondante spaghettata e poi non scordatevi di fare la scarpetta col pane....

GNAM!

Spero che la variante creativa in cucina, vi sia piaciuta, questo fine settimana ho in mente di finire gli ultimi ordini e poi vi faccio vedere tutto.
Baci e buon fine settimana.

Erika

4 commenti:

  1. mmmmmmmm buoneee!! non sapevo che fosse una ricetta pugliese! io le faccio spesso e anche io vado a occhio con la grammatura.. non spaprei proprio quantificare le porzioni!! quando lavoravo come educatrice in un centro per adolescenti accoglievo i ragazzi per pranzo e cucinavo io perchè non ci potevamo permettere una cuoca.. oh ste polpette andavano a rubaaaaaa!

    RispondiElimina
  2. Buonissime!!! Le faccio anch'io e diventa uno squisito piatto unico :-))

    RispondiElimina
  3. Ciaoooo allora provata la ricetta delle polpettine? vero che è multi uso e facile da fare? Vi risolve ogni dubbio drammatico del "cosa faccio per cena?"

    Ciao Luna cara...

    Ciao Assisi!!!!

    RispondiElimina
  4. Io le faccio così, ricetta della mia nonnina che era pugliese doc!
    Grazie davvero per il tuo commento di oggi: sapere che i miei post ti abbiano fatto ridere in una giornata un po' storta è la cosa più bella che tu potessi dirmi!
    bacioni
    Anna

    RispondiElimina

Preziosi Commenti

 

Preziosi Bijoux Copyright © 2011 Design by Ipietoon Blogger Template | Ugg Boots Sale | web hosting