mercoledì 29 giugno 2011

mercoledì 29 giugno 2011

Primi esperimenti: collana Drago

Quando ho cominciato a sperimentare con il filo metallico e la tavola wig jig (non ricordo mai se si scrive in questo modo!), ho fatto una serie di collane ed orecchini abbastanza bizzarri e dai colori improbabili. E sebbene l'idea non fosse proprio da buttare, i risultati non mi sono piaciuti moltissimo.
Ovviamente, nello sperimentare, la primissima cosa che ho dovuto conoscere, è stata la consistenza del filo metallico. Dal rame, all'argento, all'acciaio intenerito fino ad arrivare all'alluminio.
La cosa bella dell'alluminio è che si lavora con una facilità estrema e che è di una leggerezza unica. Per cui, anche a voler creare cose decisamente "pesanti" dal punto di vista visivo, si riesce comunque ad avere una cosa molto leggera, proprio perchè l'alluminio è quasi privo di peso.
La cosa brutta però è che i colori lasciano molto a desiderare. Il color argento è opaco e spento (giustamente è color alluminio) il dorato è giallo ossido che, anche se qualcuno lo trova carino, io onestamente no. Però, come si dice, sbagliando s'impara e provando anche di più.
Ovviamente, nel tentativo di fare queste volute artistiche, ho anche scoperto che la tenerezza dell'alluminio, mal si adatta ai martellamenti per alcuni tipi di colori (l'alluminio si trova dello spessore di circa mm 1.50/2.00 in vari colori, ovviamente il colore altro non è che una pellicola, che messa alla prova col martello si rovina. Ho scoperto successivamente che basta coprire il filo prima di martellarlo, ma resta comunque il problema colore!).

Quindi, nel presentarvi questa bizzarra creazione, vi prego di tenere in considerazione quello che vi ho appena detto.
C'è da dire comunque che un risultato così, con fili più duri come il rame argentato o dorato, ancora non sono stata in grado di averli.

Quindi ve la presento, lei è la Collana Drago, ispirata ad un disegno visto molto tempo fa di fattura cinese.


Come sopra anticipato, il filo è in alluminio da mm 2.00 e le perle sono Miracoli di Perles & Co. rosso fuoco.


E' piuttosto particolare, ma vista indossata fa la sua bella figura. L'unica cosa che mi lascia perplessa, come vi dicevo, è il colore del filo.


Col tempo ho fatto un'altro paio di esperimenti con il filo in alluminio, che però vi mostrerò nei prossimi giorni.
Mi rendo conto che a volte potrei evitare di criticare le mie stesse creature no? Però... leggendo qua e là, ho imparato molte cose proprio dalle critiche che alcune artiste facevano del loro lavoro. A volte erano solo considerazioni che però mostravano la strada da NON prendere per avere dei risultati discreti.
Quindi... spero che le mie considerazioni, vi possano aiutare a capire qualcosa di più, specialmente per chi sta iniziando ora, io ricordo con che avidità (ed è ancora così) cercavo informazioni su qualsiasi nuova tecnica io volessi imparare..... Insomma, alla fine spero di esservi di aiuto in qualche modo.

Buona giornata.
E.

lunedì 27 giugno 2011

lunedì 27 giugno 2011

Collana e Orecchini Lagrima

La verità è che non ho più l'età!
Com'è che una volta tiravo mattina volteggiando sulle piste, e ora per tre ore di sonno mancate sono un cadavere per tre giorni?
Domenica infernale sotto il profilo fisico, sonno, stanchezza e allergia a mille. Ho provato a mettermi a tavolino, ho "imbragato" 13 perle arancioni ma non sono riuscita a farmi venire nessuna idea su come montarle. Le ho abbandonate sole (si fa per dire visto il casino) sopra il mio tavolo da lavoro. E pensare che durante la settimana, quando sono chiusa in ufficio, non vedo l'ora che venga il wee end per mettermi al lavoro. Niente da fare, ero troppo stanca.

La scorsa settimana però avevo fatto alcune cosette, oltre alla collana Niagara, che avete visto nell'ultimo post, avevo giocato con il filo (tribolando non poco ad essere onesta) ed è nata questa paroure.



Una collana molto easy. Catena forzatina argentata e un pendente fatto a mano
accompagnato da una goccia in vetro blu iridescente.


Qui potete vedere il pendente da vicino e la bella goccia.


Chiusura fatta a mano con un grande gancio riccioluto.

Non potevano mancare gli orecchini, coloro che mi hanno fatta dannare non poco.
Il motivo non lo comprendo, forse perchè sono più piccolini del pendente
e lavorare con le misure piccole e il filo più sottile è ancora un problema per me.


Ovviamente anche la monachella è fatta a mano.

Spero che questo mio piccolo progetto vi piaccia, ne approfitto per scusarmi con tutte voi. Passo regolarmente a leggere i vostri blog, ma non sempre riesco a commentarvi. Un po' per i motivi di cui sopra, ieri non ero in grado di intendere e di volere, e un po' perchè sono al lavoro e spesso vengo interrotta. Oddio si, dovrei lavorare in effetti..... ahahahaah! 
Come volevasi dimostrare, anche oggi batto la ritirata giusto alla fine di questo post, ma prometto di passare presto a vedere le vostre creature.

Un bacione a tutte.
E.










mercoledì 22 giugno 2011

mercoledì 22 giugno 2011

Collana Niagara

Devo essere sincera, durante la settimana mi è davvero molto difficile riuscire a prendere in mano pinze e perle per mettermi a creare, e il fine settimana cerco di dedicarlo alla persona che amo, quindi a volte è un vero miracolo che io riesca a concludere qualcosa.
Questa collana l'avevo in testa da un po', vista l'idea in un altro blog e in un altro ancora, l'ho stravolta e fatta a modo mio. Ora, indicarvi il blog dove l'ho vista è arduo, sono passati mesi e non lo ricordo, ma se qualcuna di voi si riconosce in questa creazione, me lo dica pure che la linko.


Ovviamente non è un'idea nuova e devo essere sincera, ancora non ho capito quale sia il mio stile. Diciamo che io ho un NON-STILE. Non uno solo comunque.


Neanche dire che i cerchi che dividono la parte superiore della collana sono fatti a mano, mentre la catena forzatina argentata, le perle in cristallo nero Swarovski e le perle in vetro bianche Occhi di Gatto (che quasi non si notano), sono ad accompagnare questa cascata.


Nonostante sia un'amante del fai da te, questa volta la chiusura l'ho scelta da una scatolina di minuteria, un moschettone classico che quasi non si noti. Mi sembrava più appropriato, ma non escludo di fare modifiche, se mi salta lo schiribizzo.
Trovo che sia venuta meglio di come immaginavo e che sia elegante. Ovviamente il bianco e nero aiutano molto.

Volevo anche rendervi partecipi di una novità, molte di voi non lo sanno, ma da qualche anno stavo combattendo per un divorzio che finalmente ieri è stato omologato e ora sono tornata signorina..... 
Si, sono felice, non del fallimento del matrimonio, chi lo sarebbe, ma nel momento stesso in cui non aveva più senso stare insieme... sono contenta della fine di una cosa chiusa e dell'inizio di una vita nuova.

Un abbraccio a tutte.
E.




martedì 21 giugno 2011

martedì 21 giugno 2011

Il PIF di Claudia!!!

Oggi è il primo giorno di quell'estate che tanto aspettavamo. E' una bella giornata di sole nella mia zona, pur non essendoci temperature impossibili.
In questi giorni sono parecchio stanca e dormo male, quindi mi scuso se non sono argentina come sempre e mi scuso anche per le lunghe assenze.
Sabato ho fatto un paio di cose molto carine, ma che per ora aspetteranno ad essere presentate perchè, dopo ormai due settimane dall'arrivo, voglio farvi vedere cosa mi ha mandato la cara Claudia, Clody Creazioni, per il PIF organizzato nel suo blog.

Il primo pacchettino è arrivato i primi di giugno se non vado errata e conteneva una splendida collana che vedete qui sotto, corredata da una graziosissima lettera e da un sacchettino fatto a mano da Claudia, che però, aimè... non ho fotografato (chiedo perdono!).



Circa una settimana dopo, Claudia mi ha mandato a sorpresa, un secondo pacchettino, contenente gli orecchini abbinati alla collana. Dopo aver letto su un post la mia mania di abbinare le collane agli orecchini, mi ha fatto questo splendido regalo.



Sono stata felicissima di ricevere entrambi i doni e devo dire che sono nelle mie corde, infatti li ho già indossati più di una volta.
Il mio regalo per lei è già partito e credo che a giorni le arriverà, sperando che le piaccia come a me è piaciuto il suo.


Questo è il bello di avere un blog, di partecipare ai Give Away e ai PIF, perchè volente o nolente, incontri nuove persone, anche se solo virtualmente, che ti sorprendono.


Quindi ringrazio di cuore la carissima Claudia e spero che questo sia l'inizio di un'amicizia sincera, perchè il fin dei conti, a legare tutte le creative, è proprio la fantasia....

Ciao E.

venerdì 17 giugno 2011

venerdì 17 giugno 2011

Qualcosa di vecchio....Pinky!

Non mi andava proprio di abbandonarvi per tutti questi giorni e per tutto il fine settimana, così oggi vi faccio vedere un bracciale fatto la scorsa primavera (ma è già passato così tanto tempo???).
Come capita spesso, ho ordinato queste perle in vetro "scoppiato" per sbaglio, convinta che fossero fatte diversamente. Il colore mi è piaciuto moltissimo e alla fine anche la lavorazione (vetro rotto) mi ha affascinata. 
Rigirandomi tra le mani le perle mi sono detta "E ora, che faccio?". Non erano abbastanza per farci una collana, ma per fare un bel bracciale si.
Quindi ho cominciato ad accostare le perle con qualcosa che potesse farle risaltare. Ho ritenuto che questi coni in argentone anticato facessero al caso mio, ed è nato Pinky.



Per la composizione ho utilizzato cavetto in acciaio e minuteria metallica varia, compresa una catenella semplice per dar modo di modificare la misura, chiudendola con una sferetta fatta di biconi Swarvsky rosa, che potete vedere solo nello sfondo.


Ma potevo secondo voi lasciare questo bracciale solitario?


Ovviamente no, così sono nati anche gli orecchini, questa volta la perla crashed è incastrata tra due rondelle in argentone anticato e un bel fiore pendente a far compagnia.

Vi annuncio che sto "lavorando" di testa per qualche altra creatura per la collezione Macedonia e che... ho un progetto nuovo in testa, ma lo svelerò passo passo, man mano che riuscirò a farlo.
Non è un progetto della NASA, tranquille, è una cosa che cercavo e non trovandola.... beh... chi fa da se, fa per tre.

E' anche giunta l'ora che io me ne vada a casa, quindi vi saluto tutte.
Buon week end!

E.



mercoledì 15 giugno 2011

mercoledì 15 giugno 2011

Collezione macedonia - Mela verde


Ciao a tutte,
ho aspettato qualche giorno a postare di nuovo per lasciare a tutte voi il tempo di prendere confidenza con la mia macedonia....

Oggi vi presento la seconda nata della collezione. Questa devo dire mi piace particolarmente. E' sempre una collana lunga, ma molto più fine e regolare della precedente.
Sarà per il tipo di catena, con maglie sempre completamente fatte a mano, sarà per le piccole perle di vetro Occhi di gatto color lime, che mi ricordano tanto la freschezza....


Ovviamente anche la chiusura è fatta a mano a mo di gancio.


Dalle foto non si nota molto, ma come per la collana Volute Verderame di qualche post fa, anche in questa le maglie della parte superiore della collana, quindi quelle che vanno dietro al collo, sono più piccoline di quelle della parte principale della collana, alternate appunto alle perle verde lime.



Una piccola cosa che però fa la differenza.
Il filo utilizzato stavolta è color oro, che ben si sposa con il verde, e le maglie sono fatte tutte con la mia preziosa pinza Amy, che ormai uso per fare qualsiasi cosa.
Che ne pensate?

Approfitto di questo post per annunciarvi che partecipo al Give Away di La Fata Giopi che coglie l'occasione per festeggiare un anno di Blog. In palio ha una bellissima e simpaticissima Tilda. Andate a vedere da lei e ve ne innamorerete.

Ringrazio nuovamente tutte coloro che anche via mail mi ricoprono di attenzioni e complimenti... potrei anche convincermi di essere discretamente brava eh!!! Continuate così... ahahahaha!

Ciao 
E.






lunedì 13 giugno 2011

lunedì 13 giugno 2011

Collezione macedonia - fragole di bosco

Come promesso nel precedente post, oggi vi mostro la prima creazione della Collezione Macedonia. Inanzi tutto vi spiego perchè questo nome, anche se penso non ve ne possa fregare di meno... ahahah! La verità è che le catene usate per questo tipo di collezione, sono tutte fatte interamente a mano, le perle e i cristalli con i loro colori, mi fanno pensare alla frutta e quindi, ecco spiegato il motivo. Ve l'ho spiegato perchè qualcuno si potrebbe chiedere perchè non c'è frutta nelle mie creazioni.....

Parto con la prima, Fragole di bosco.
Col filo di ottone ho fatto questi ricci asimmetrici che nella parte principale della collana, si alternano ad alcuni cristalli schiacciati color rosso cupo, che io trovo stupendi.
Il loro colore mi fa pensare non solo alle fragoline di bosco profumate e mature, ma anche a piccole gocce di sangue, molto meno poetico. Non potevo certo chiamare la mia collana "sangue" vi pare?


Come sempre una collana mediamente lunga, con chiusura fatta a mano.


Ho scoperto che l'armonia del filo ondeggiante, mi piace particolarmente e che nessuna catena assolutamente perfetta, avrebbe dato alla creazione l'effetto che ha questa e che personalmente mi piace moltissimo.


Mi auguro che sia di vostro gradimento e... non so se ve lo avevo accennato qualche post fa, ma queste maglie di catena, sono state fatte durante il ponte del 2 giugno, quando in montagna i miei e il mio compagno giocavano a carte o leggevano, io mi dilettavo a lavorare col filo. Ho evitato la noia mortale della pioggia ed ho successivamente creato questa collana.


Nonostante la mia mania di abbinare anche gli orecchini, al momento non li ho fatti, ma non escludo che ci saranno in seguito.

Spero di cuore che abbiate apprezzato la mia nuova nata, in caso contrario, ditemi cosa non vi piace, che è dalle critiche che si comincia a crescere....

Ciao carissime
E.





venerdì 10 giugno 2011

venerdì 10 giugno 2011

Tutorial chiusura salva bracciale


Eccomi qua, come promesso, a postare il piccolo tutorial fotografico per la chiusura Salva Bracciale.
Partite dal presupposto che ho fatto di ogni necessità virtù e che quindi non c'è nulla di straordinariamente innovativo, è solo una cosa che ho fatto per non dover smontare il bracciale finito e che poi ho utilizzato anche per altre creazioni.

In questo tutorial io utilizzo un filo metallico argentato da mm 0.80, ma nulla vi vieta di aumentare o diminuire lo spessore.
Quello che vi serve, oltre al filo sono: una pinza a punte tonde (io ho la mia pinza speciale per fare le asole) una tavola Wjg Jig (ma potete tranquillamente fare con la pinza e basta, serve solo un po' di simmetria), un tronchese e una pinza a punte piatte ricurve (o dritte, è uguale).

Per prima cosa, formo un'asola ad una estremità del filo metallico. Poi inserisco 3 piolini di diametro piccolo, nella tavola (in alternativa regolatevi con le pinze a punte tonde). Infilo l'estremità con l'occhietto sul primo piolino a sinistra assicurandomi che l'occhiello sia rivolto verso l'interno (vi verrà più facile se guardate la foto). Girando il filo attorno al piolo in alto (vedi foto) esco in basso a destra e avvolgo il filo nell'ultimo piolo, formando una specie di triangolo.


I ricciolini sono rivolti verso l'interno. Schiacciate leggermente il triangolino tra i becchi della pinza (meglio se avete quella di silicone che non lascia segni sul filo) e avrete il ricciolo come nella seconda foto qui sotto.
Infilate il becco della pinza su un ricciolo per volta e schiacciare leggermente fino a formare il disegno che è presente nell'ultima foto del quartetto qui sotto. Vedete che il ricciolino fa un piccolo scalino? Ecco deve venire proprio così.


Ora, con la pinza a becchi piatti e ricurvi, girate di 90° i riccioli del triangolino, entrambe dalla stessa parte.
Ricaverete così la vostra chiusura parziale. 
Aprendo gli occhietti che avete girato, infilateli nel vostro bracciale facendo passare la perla nel mezzo e con una leggera pressione fate aderire il filo alla rotondità di quest'ultima.


Una volta fatto questo triangolino (o chiusura parziale) potrete dilettarvi con gancetti fatti a mano o moschettoni, come ho fatto io nei bracciali qui sotto.

Spero che possa esservi utile e mi scuso per le foto poco chiare, ma purtroppo è un tutorial che ha un anno e più, e ancora non pasticciavo con le foto digitali.

Vi auguro di cuore buon week end e vi annuncio che la prossima settimana comincerò a mostrarvi la Collezione Macedonia!!!! 

Ciao carissime.
E.


mercoledì 8 giugno 2011

mercoledì 8 giugno 2011

Mirea


Non so se vi ho mai detto che ho la passione per il cinema, per i buoni film, le buone serie tv. Ecco io sono cresciuta a pane, Nutella e Dirty dancing, per dirne una. Ho pianto per Le parole che non ti ho detto, ho avuto paura con Freddy Kruger e Jason Mayer. Ho riso con Il Ciclone....

Uno dei film che ho amato di più, è stata una pellicola poco famosa, che vedeva come protagonisti due giovani attori quali Kevin Kostner e Madeleine Stowe: Revenge.
Se non avete visto questo film, ve lo consiglio e quindi non ho intenzione di raccontarvi la trama, ma vi dico solo che la protagonista del film si chiamava Mirea (credo che il nome si scriva in un altro modo, ma non ho ben chiaro come, ma va bene comunque), così un giorno, giocando con le mie perle, sono nati questi bracciali a fascia e intreccio semplice e ho deciso di dar loro proprio questo nome. 

Bracciali Mirea

Qui una foto di gruppo...

Sono composti da perle in vetro cerato e conteria, perle in cristallo e conteria, perle in cristallo e biconi Swarovski e perle in cristallo di Boemia di due misure.


L'accostamento dei colori è stato scelto seguendo ovviamente il mio gusto o più semplicemente l'armonia fra di essi.


Neanche dire che il mio preferito è questo qui sotto, azzurro, il mio colore. 
Ma vi voglio raccontare cosa mi è successo...


Seguendo le istruzioni per fare degli orecchini, ho sbagliato qualcosa e mi sono ritrovata con un disegno grazioso che poco centrava con il progetto originale. Ho pensato che valeva la pena continuare e provare ed è nato il primo bracciale (quello viola in altro a sinistra nella foto di gruppo!). Il problema che mi si è presentato finito l'intreccio è stato: e adesso come lo chiudo?
Così ho girato per ore nel Web alla ricerca di un modo per applicare la chiusura, visto che ero partita con un'idea differente, non avevo programmato un anellino di chiusura e tutte le idee che avevo in mente, onestamente non mi riuscivano.
Ho lasciato riposare il bracciale per un paio di giorni, finchè guardandolo, ho avuto un'ispirazione.
Se notate nelle foto, il sistema di chiusura non è proprio il classico che si vede di solito, certo non è che sia una grande invenzione, ma ha salvato il bracciale ormai finito.
Così ho fatto altri intrecci ed altri colori e ho preparato le chiusurette. Ovviamente ho preparato anche un tutorial fotografico per esse. Tutorial elementare e alla portata di tutti, che tra qualche giorno metterò on line.
Ovviamente non ho la pretesa che rimaniate estasiate dalla mia genialità, vedo talmente tanti tutorial veramente belli che quasi quasi il mio mi fa un po' vergognare, ma so che ci sono persone che tutti i giorni s'imbarcano in questo hobby e sono certa che se passassero di qua, dopo aver toppato un bracciale, piuttosto che smontare tutto e ricominciare, proverebbero un sospiro di sollievo a salvare il salvabile....

Ciao a tutte e buona creatività.
E.

lunedì 6 giugno 2011

lunedì 6 giugno 2011

Fragole con panna e le altre Signore

Ci sono... sono rientrata ieri dal ponte del 2 giugno, ponte piuttosto brutto, visto il tempo. Io e il mio compagno siamo stati in Cadore, dove i miei hanno una casetta in campeggio. Non posso dire di essermi divertita, perchè il tempo e la pioggia non ci hanno dato tregua.
La nota positiva comunque, è che ho trascorso qualche ora con pinze e filo di ferro. Eh si, perchè sapendo in anticipo le previsioni, immaginavo che avrei avuto del tempo per annoiarmi. L'ho utilizzato per fare alcuni tipi di maglia per catena. Prossimamente vi farò vedere i frutti del mio lavoro.

Oggi vi voglio far vedere delle "vecchie" creazioni. In realtà hanno qualche mese, ma non avevo avuto modo di postarle con dignità e ordine, così come altre che vi farò vedere più avanti.

Questi sono i miei primi risultati dalla lavorazione delle paste polimeriche. Tinta unita e foglia argento. La collana turchese è mia, quella rosa è già di proprietà di mia cognata Roxana, l'amante del rosa.
Entrambe le creazioni sono accompagnate da cristalli di Boemia in tinta da 6 mm e da una leggera catena in alluminio. Una lucida a maglie piccole, stile gourmettina, e l'altra una rolò ovale zigrinata. La collana rosa è a due file, l'azzurra piuttosto lunga. Io l'adoro!!!



Qui sotto invece un binomio singolare, due lavorazioni, sempre in pasta polimerica, ma con tecniche diverse. La prima salmonata è pasta bianca e un color rame metal che io utilizzavo quando facevo le cornici fatte a mano, alternata con cristalli di Boemia salmone, stesso tono delle perle in pasta schiacciate e non donde, e maglie di alluminio zigrinato. Anch'essa di circa 40 cm di lunghezza.

La successiva invece, "Panna e Fragole", è stata ispirata dai Ciupa Ciups, chi di voi non li ha mai mangiati? Ecco, quelli panna-fragola erano fatti proprio così. In realtà giocando con le paste bianca e rossa, si ottiene questo effetto marmorizzato, anche se non è proprio così che lo definirei.
Questa volta, ad accompagnare queste perle, ho utilizzato dei cristalli da 6 mm di Boemia, color Ice (ghiaccio) e una catena in alluminio, questa volta dorata.


Pur non essendo grandi novità, sono creazioni che mi hanno soddisfatta parecchio, anche perchè erano davvero i primissimi esperimenti che facevo.
Da adoratrice delle collane lunghe quale sono, non potevo non presentarvi le mie "bambine". Nei prossimi giorni vedrò di farvi vedere anche alcuni bracciali che ho fatto, poi voi mi dite cosa ne pensate, ok?

Un abbraccione a tutte, anzi, vi ringrazio di cuore perchè grazie alla vostra presenza il blog sta crescendo e mi state stimolando a fare sempre meglio.

Ciao
E.

Aggiunta dell'ultima ora... partecipo al PIF di Paola


Le regole sono:

1) Le prime 3 persone che lasceranno un commento a questo post riceveranno una mia creazione entro i prossimi 365 giorni.
2) In cambio dovranno a loro volta assumersi lo stesso impegno sul proprio blog e contraccambiare , sempre con una propria creazione di qualsiasi tipo essa sia, il dono ricevuto dal blog a cui si sono iscritte per partecipare!
3) Io spedirò il regalo solo a coloro che avranno pubblicato un analogo messaggio.

Partecipate numeroseeee!

mercoledì 1 giugno 2011

mercoledì 1 giugno 2011

Volute verde-rame




Non è un segreto che mi piace lavorare il filo metallico, pur essendo molto lontana dalle bellezze che vedo sul Web, mi sono dilettata nella creazione di questa collana, il cui risultato mi soddisfa davvero moltissimo. Le perle usate sono di avventurina,  schiacciate fino a farle sembrare delle graziose caramelle alla menta, di quelle che molti anni fa mi offriva la mia nonna.
Il filo di rame è di due spessori e lavorato interamente a mano con la pinza Amy, di cui vi parlavo qualche post fa. 

Non potevano mancare gli orecchini ovviamente...


Tutta la collana ha un disegno molto semplice, direi quasi elementare, reso più movimentato dalle due differenti misure. Nella parte centrale ho preferito un 8 più grande, che accompagnasse le perle, mentre la parte in pendenza dietro al collo, gli 8 sono più piccini e graziosi.


Ovviamente non potevo fare una collana interamente a mano, utilizzando una chiusura commerciale, ho preferito fare una bella chiusura a gancio, che risulta anche molto facile da indossare.


Con le volute in più, ho deciso di creare un paio di orecchini... non sapete che mania ho? Devo sempre abbinare la collana agli orecchini, altrimenti non mi sento in ordine. Poco importa se ho o meno il bracciale, che per altro porto molto poco, ma gli orecchini e la collana devono essere uguali!


Anche in questo caso la monachella è fatta a mano. Ero partita con una monachella più grande, ma l'orecchino risultava decisamente troppo lungo e sgraziato. Con la mia Amy sono riuscita a ridurre di molto la dimensione del primo amo fatto.... Non sono graziosi?


A voi creative, capita mai di voler fare un sacco di cose? Di cose diverse da quelle che fate normalmente. Ad esempio io faccio Bijoux, un tempo mi dilettavo in cornici decorate e docoupage, ora sento arrivare l'onda maniacale per il cucito. Il problema è che io non so cucire, ma proprio per niente!
Così ieri sera ho espresso il desiderio di fare un corso di taglio e cucito di base, magari da settembre. Non che voglia mettermi a fare gonne o giacche, per carità... ma piccole cose si!!! 
Dite che voglio fare troppo? Si forse, ma tentar non nuoce!!!

Ciao amiche creatrici!

Erika



 

Preziosi Bijoux Copyright © 2011 Design by Ipietoon Blogger Template | Ugg Boots Sale | web hosting